Doping legale al mondiale di calcio 2010… ma solo per alcuni calciatori

Condividilo... grazie!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Mondiale di calcio 2010 in Sudafrica, 25 giocatori positivi al doping. Ad affermarlo è il gruppo di hacker Fancy Bears.

mondiale di calcio

Una lista di 25 giocatori che hanno fatto uso di sostanze dopanti durante il mondiale di calcio del 2010 in Sudafrica. Molti i nomi noti del panorama calcistico mondiale di quegli anni.

Sostanze dopanti assunte con il benestare della FIFA, visto che ne era a conoscenza, da 25 calciatori per scopi “definiti terapeutici” – Therapeutic Use Exemption(TUE), giocatori che fra l’altro ne hanno ammesso l’uso – Declaration of Use – (DoU) . Questo almeno è ciò che si legge nei documenti datati 13 giungo 2010 in possesso del gruppo di hacker russi Fancy Bears.

Fra questi, giocatori famosi che all’epoca dei fatti calcavano anche i campi di calcio della serie A italiana. “Uomini” che non starò qui ad elencare, per quanto mi riguarda non meritano nemmeno d’essere menzionati.

Ma per farvi capire quanto fosse diffuso l’utilizzo di sostanze dopanti per uso terapeutico durante i mondiali del 2010, vi riporto questo dato che credo non abbia bisogno di commenti.

Durante Sudafrica 2010, su 32 nazionali di calcio che hanno partecipato alla fase finale del mondiale, più di un terzo (fra queste Italia, Argentina, Germania, Olanda, tanto per citarne qualcuna), faceva uso di dopanti. Ecco la lista delle sostanze utilizzate

  • Betametasone
  • Budesonide
  • Celestone
  • Dexamethasone
  • Fentanyl
  • Formoterol
  • Prednisone
  • Salbutamol
  • Sevredol
  • Triamcinolone
  • Xylocaine

Il problema del doping è ancora “vivo”, purtroppo, e in quasi tutti gli sport nonostante le belle parole di “lotta al doping” che spesso ci sentiamo dire da “un qualsiasi Presidente di Federazione di turno”, proclami a cui quasi nessuno crede più.

Ne abbiamo conferma se si scorrono i dati pubblicati da Fancy Bears. All’interno dei documenti si possono leggere oltre 350 casi di doping riscontrati fra il 2015 e il 2016 nel calcio, calcio a 5 e beach su atleti di diverse nazioni. Questa volta la raccolta dei dati è anonima, anche se nelle due liste sono presenti sia i nomi dei laboratori che le città in cui sono stati effettuati i controlli

  • Roma
  • Parigi
  • Mosca
  • Lisbona
  • Londra
  • Ghent
  • Varsavia
  • Dresda
  • Los Angeles
  • Colonia
  • Doha
  • Stoccolma
  • Ankara
  • Bogotà

e molte altre.

Condividilo... grazie!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*