Grozio Chirurgija violata da hacker: 25000 foto pubblicate in internet

Condividilo... grazie!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Grozio Chirurgija

Il furto risale ad inizio gennaio, quando il gruppo di hacker Fancy Bear riuscì a bucare i server della clinica e ad impossessarsi di tutti i suoi dati. Dopo una prima richiesta di riscatto pari a 344.000 €, richiesta rifiutata dal direttore della clinica Jonas Staikunas, ad inizio marzo gli hacker decisero di pubblicare in rete una prima parte del materiale rubato.

Martedì scorso oltre 25000 foto dei pazienti della clinica, comprese immagini di nudo, copie dei passaporti e numeri di previdenza sociale, sono state messe online dal gruppo di hacker.

Stando ad indiscrezioni trapelate durante le indagini, sembrerebbe che la clinica lituana di chirurgia estetica Grozio Chirurgija abbia già subito in passato attacchi da parte di hacker.

Le autorità locali stanno lavorando con i servizi di sicurezza di tutta Europa, visto che i clienti della clinica provengono anche da altri Paesi come la Germania, Danimarca, Inghilterra, Norvegia.

“I clienti, naturalmente, sono in stato di shock. Ancora una volta, vorrei scusarmi. I criminali informatici sono dei ricattatori. Stanno mandando email ai nostri clienti con richieste di riscatto che vanno dai 50 € ai 2000 € per ogni foto rubata”

ha detto Jonas Staikunas della Grozio Chirurgija.

Secondo gli inquirenti “Fancy Bear” è lo stesso gruppo di hacker responsabile dell’attacco al Comitato Nazionale Democratico avvenuto prima delle elezioni negli Stati Uniti. Le autorità infine non escludono che la nazionalità degli hacker possa essere russa e che possano essere legati al governo di Putin.

Condividilo... grazie!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*